Correzione acustica della Sala da Ballo allo Swinguys Academy a Nova Milanese.

Progettazione Acustica: Marco Parisi – Acustica Consulting

Lay out intervento di correzione acustica: Architetto Tanja Parma 2B Resine S.r.l.

Fornitura materiale insonorizzante – pannelli in melammina: 2B Resine S.r.l.

Montaggio pannelli: DVL Impianti S.r.l.

Swinguys è una scuola di ballo fondata nel 2003 da Filippo Buccomino, Philip, e Tiziana Sperzagni, Titty. Obiettivo della scuola è insegnare lo swing.

Molta professionalità, competenza, preparazione, esperienza e tanta simpatia sono le recensioni lette sui maggiori social nel web.

Che dire, da provare per comprendere la professionalità e l’energia che trasmettono. Bel posto bella gente….BRAVI I BALLERINI, peccato per il livello di riverbero insostenibile che si creava quando la sala si riempiva di clienti per i corsi di ballo, o in occasione dei concerti di musica live.

Correggere acusticamente la sala era diventato per i gestori dello Swinguys Academy una necessità imprescindibile, vista anche l’esigenza di proporre oltre alle lezioni di ballo anche serate di musica live a volume “coinvolgente”.Filippo e i suoi collaboratori hanno capito che l’isolamento acustico era diventato un fattore chiave per il successo degli spettacoli e per il confort dei suoi utilizzatori e che non era più possibile rimandare l’intervento.

L’intervento di insonorizzazione della sala è stato eseguito con la sempre più proficua collaborazione tra la 2B Resine e Acustica Consulting azienda specializzata nel trattamento e valutazione dell’inquinamento acustico sia in campo civile che in campo industriale. 2B Resine ha affiancato Acustica Consulting nell’identificare la melammina come “il prodotto insonorizzante” più adatto per la correzione acustica della sala allo Swinguys fornendo la materia prima “la melammina” e occupandosi dell’esecuzione del prodotto, garantendo una lavorazione a regola d’arte.

L’identificazione della soluzione tecnica da adottare non può essere standardizzata ma va valutata caso per caso così Marco Parisi di Acustica Consulting ha effettuato un sopralluogo preliminare necessario per l’elaborazione di un modello teorico al fine di quantificare il “tempo di riverbero ottimale nella sala”. Il sopralluogo ha rilevato le caratteristiche dimensionali della sala e la tipologia dei materiali che costituivano il locale stesso (pavimento, soffitto, pareti). Sono stati rilevati gli impianti di ventilazione e di illuminazione (Americana) presenti sul plafone.

La sala presentava una risposta acustica da migliorare, conseguenza diretta della forma del locale, dell’impianto sonoro e della presenza di materiali riflettenti che davano luogo ad un riverbero eccessivo e riflessioni sonore che danneggiavano l’intelligibilità delle diverse aree del locale (pista da ballo con palco, zona bar, zona Lounge). Il tempo di riverbero troppo alto deteriorava la qualità del suono percepito causando anche il degrado della comunicazione verbale e dell’ascolto della musica.

Per la correzione acustica della sala sono stati collocati omogeneamente nelle diverse zone funzionali della sala (pista da ballo con palco, zona bar, zona Lounge) un certo numero di pannelli in resina di melammina sospesi a plafone.
L’intervento eseguito è stato ottimo perché oltre ad avere ottenuto i risultati fonometrici preposti, anche dal punto di vista estetico si è riusciti a contestualizzare l’intervento con le caratteristiche architettoniche di questo spazio a alle esigenze dei suoi frequentatori.

Richiedi informazioni

Nome e Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Messaggio