Correzione acustica di un locale caldaia

Il rumore prodotto dalle centrali termiche è un problema diffuso nei condomini e nei complessi residenziali.

Il D.P.C.M. del 5.12.97, “Requisiti acustici passivi degli edifici”, prevede per gli impianti di riscaldamento di non superare nelle zone residenziali 35 dB (A) per i servizi a funzionamento discontinuo (ascensori, bagni, scarichi idraulici, rubinetteria, servizi igienici) e 25 dB (A) per i servizi a funzionamento continuo (riscaldamento, condizionamento, aerazione).

2B Resine è intervenuta con successo nella CORREZIONE ACUSTICA DI UN LOCALE CALDAIA in un condominio residenziale.

La rumorosità percepita all’esterno del condominio con caldaia e pompa in funzione risultava essere superiore alla soglia consentita dalla legge.

A fronte dell’analisi dei dati rilevati, 2B Resine ha applicato all’ interno del locale caldaia una barriera acustica a scorrimento laterale, costituita da una serie di pannelli fonoimpedenti capaci di ridurre la direzionalità del rumore caldaie/pompe verso l’esterno.

L’intervento ha previsto il posizionamento davanti ai bruciatori, di pannelli ad alto isolamento acustico, scorrevoli e piegabili a pacchetto tramite una guida fissata a soffitto.

Lo scorrimento a pacchetto dei pannelli si è reso necessario per facilitare l’accesso per la manutenzione della caldaia.

Si è provveduto poi a posizionare dei pannelli fonoassorbenti sulle pareti laterali del locale e sul plafone.
Il posizionamento di materiale fonoassorbente in CL1 di reazione al fuoco contribuisce ad abbassare la riflessione sonora e di conseguenza il campo di riverbero.

Richiedi Informazioni

Nome e Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Messaggio